Come aggiungere l’indice in google docs

Ufficio

Stai lavorando su un lungo documento con Google Docs? Aggiungere un indice (TOC) può essere una grande idea per rendere più facile per voi e per i vostri lettori saltare tra i capitoli. Google Docs è dotato di una funzione predefinita per aggiungere senza sforzo un indice al tuo documento.

Paragonato ad altri editor di documenti come Microsoft Word o LibreOffice Writer, aggiungere un indice in Google Docs è molto più facile. Prima di tutto, posiziona il tuo cursore in qualsiasi punto del tuo documento dove vuoi aggiungere l’indice. Clicca sul menu Insert e seleziona Tabella dei contenuti . Google Docs offre due opzioni di stile TOC: con numeri di pagina e con link blu. Seleziona semplicemente quello che ti piace.

Google Docs genererà automaticamente un indice. Si prega di notare che Google Docs genera l’indice in base all’elemento di intestazione del documento. Quindi, per far sì che l’indice venga generato automaticamente, è necessario aggiungere un elemento di intestazione ad ogni capitolo del documento.

Quando genera l’indice, Google Docs lo formatta anche automaticamente in una sola volta. I livelli di intestazione più alti sono usati come elementi della tabella madre, mentre i livelli di intestazione più bassi sono posizionati come elementi della sottotabella.

Google Docs non aggiorna automaticamente l’indice se si fanno delle modifiche agli elementi di intestazione del documento. Devi aggiornare manualmente l’indice per applicare le nuove modifiche all’indice. Per farlo, clicca sull’indice per trasformarlo in una modalità di modifica e poi clicca sull’icona di ricarica.

Formattare l’indice

Google Docs tratta l’indice come gli altri testi del tuo documento. Per formattare l’indice, puoi prima evidenziarlo e usare la barra degli strumenti per cambiare la dimensione del testo, il colore del testo, l’allineamento e così via.

YouTube video: Come aggiungere l’indice in Google Docs


Rate article